giovedì 28 febbraio 2008

Zanetti: il gol dello scudetto

Sono pochi i gol messi a segno dal capitano nerazzurro, ma sono tutti o quasi molto importanti, come quello di ieri sera all'88' del secondo tempo, la Roma era in vantaggio per 1 a 0, e con una vittoria avrebbe riaperto il campionato portandosi a -6, ma cosi non è stato grazie al gol di Javier Zanetti.Mancini che schiera Crespo come unica punta, mentre la Spalletti lancia in attacco Totti con alle spalle Vucinic.Prime fasi molto lente, con pochi tiri, l'Inter prende il palo interno su rovesciata di Crespo,dopo un fantastico cross di Vieira, la palla che attraversa tutto lo specchio porta, finendo fuori dopo un rimbalzo molto strano.E la Roma però ad andare in vantaggio con un bel gol di Totti che anticipa Chivu, su assist di Tonetto al 38'.Primo tempo che si conclude con i giallorossi in vantaggio; nella ripresa Mancini sostituisce Stankovic per Suazo, e toglie più tardi Cambiasso per Balotelli.Nerazzuri con tre punte in avanti, ma con un centrocampo con i soli Vieira e Figo(poi sostituito da Pele) a creare gioco.Si fa dura quando si fa male Maxwell (distorsione) ed è costretto ad uscire, lasciando l'Inter in 10.Julio Cesar sempre molto bravo e reattivo sulle conclusioni degli avversari, salva molte volte la porta dal 2 a 0.Al 39' viene espulso Mexes per doppia ammonizione, mentre al 43' arriva il pareggio di capitan Zanetti che permette ai nerazzurri di mantenere 9 punti di vantaggio sulla Roma.Crespo:"È stata una partita molto intensa, maschia e spettacolare sotto il profilo atletico e tecnico. È stata una gara giocata con il cuore soprattutto dopo essere rimasti in dieci. La Roma ci ha messo in difficoltà, ma abbiamo spinto e anche questa sera abbiamo dimostrato che non è facile per nessuno batterci anche in un momento non brillantissimo come questo"."L'episodio dell'espulsione? Non si può ridurre una partita del genere solo a quello, è stata una giocata veloce nella quale ho sentito il contatto e ho perso l'equilibrio. Sono un giocatore corretto e non mi butto mai. Nell'occasione e del gol di Zanetti, se proprio vogliamo dire, poteva starci un rigore su di me visto che ho ricevuto una spinta e un calcio nel polpaccio. Comunque non si devono discutere tutti falli nel particolare, non ha senso, lasciamo tranquilli gli arbitri".Figo:"È stato importante trovare il gol del pareggio, anche questa sera abbiamo dimostrato di essere un gruppo forte e unito. Si sono affrontate due squadre che giocano bene al calcio, anche la Roma ha mostrato la propria mentalità offensiva. Se fossimo riusciti a segnare nell'occasione del palo di Crespo sarebbe stata una partita diversa, in ogni caso la squadra ha risposto benissimo quando siamo rimasti in dieci dopo l'infortunio di Maxwell. La sostituzione? Tutti vorrebbero giocare sempre, ma sono a disposizione del tecnico, devo accettare le sue decisioni. Ora testa alle gare contro Napoli e Reggina, poi penseremo alla Champions League".http://www.youtube.com/watch?v=Rch6PgJ10SI

Nessun commento: